4 tipi di pavimenti, 4 metodi diversi

Quando si tratta di pulire i pavimenti di casa, è bene sapere che si adotta un metodo diverso in base alla tipologia. Infatti, tipi di pavimenti diversi, richiedono altrettanti metodi di pulizia e sanificazione a Roma che è possibile scoprire di seguito in questo breve approfondimento.

Il pavimento in parquet

Il parquet in legno è un tipo di pavimento pregiato e delicato che richiede specifiche cure e attenzioni.  Il legno è un prodotto delicato di origine naturale che può graffirsi. Per questo motivo, non andrebbe usata la classica aspirapolvere per rimuovere polvere e altro sporco ma piuttosto una scopa. Il lavaggio va fatto con poca acqua altrimenti l’eccesso può infilarsi nelle fessure e rovinare il pavimento a lungo andare. L’ideale sarebbe usare poca acqua oppure passare subito uno straccio asciutto. Questo evita anche che restino delle goccioline sulla superfice che fano una macchiolina. Periodicamente, il parquet va lucidato con la cera a posta per pavimenti in legno.

I rivestimenti in piastrelle o gres porcellanato

Piastrelle e rivestimenti in gres porcellanato o piastrelle classiche sono piuttosto facili e pratiche da pulire e igienizzare. Per le operazioni di pulizia quotidiana o anche sanificazione a Roma è possibile usare l’aspirapolvere e poi lavare come di consueto. L’unico inconveniente riguarda le fughe, cioè gli spazi tra una piastrelle e l’altra, dove si deposita uno strato di sporco. Per pulire questa parte si può lasciar agire un prodotto acido che sciolga lo sporco da pulire poi con una passata di straccio.

Il pavimento in laminato

Un  pavimento in laminato è una soluzione molto diffusa negli ultimi anni perché ha tanti vantaggi, iniziando dal fatto che riproduce l’effetto legno senza però costare altrettanto. Il listello è formato da un parte in legno poco pregiato, anche truciolare, che poi viene rivestito con una parte vinilica. Si tratta quindi di un materiale che no necessita di particolari attenzioni durante la pulizia e sanificazione a Roma, sebben la plastica tenda ad accumulare più polvere e sporco.