Durata della registrazione di marchi e brevetti

Se state cercando di proteggere il vostro business sicuramente state pensando di registrare il marchio con cui vi presentate; e se state creando qualcosa di innovativo, vi interesserà anche depositare il brevetto.

Ma quale è la durata della registrazione di marchi e brevetti? La loro vita è simile, la differenza è nel rinnovo: è possibile per il marchio, non per il brevetto.

 

Per sapere come è meglio procedere per tutelare legalmente la vostra attività, richiedete una consulenza per  registrazione brevetti e marchi online da esperti del settore; sarete seguiti in ogni fase.

 

Quando scade un marchio

La durata di registrazione di un marchio, in Italia, è la stessa della maggior parte delle nazioni: 10 anni. Il calcolo parte dal momento dell’avvenuta registrazione.

In prossimità della scadenza è possibile fare richiesta per rinnovarlo; non c’è un numero limite di volte in cui effettuare il rinnovo. Non attendete però l’ultimo momento: il rinnovo va richiesto nei 12 mesi precedenti la scadenza. Passato questo termine avete ancora sei mesi, a fronte però del pagamento di una mora, per procedere con l’istanza.

 

Quali diritti concede

In primo luogo, registrando un marchio avrete diritto di utilizzarlo per commercializzare e pubblicizzare un determinato prodotto oppure servizio; dovete però rispettare le classi merceologiche per le quali avete registrato il marchio.

 

Quanto dura un brevetto

La data di scadenza di un brevetto dipende dalla tipologia dello stesso. I brevetti di utilità scadono dopo 10 anni, quelli per invenzione di tipo industriale invece dopo 20 anni.

Questo però a condizione che sia pagata la tassa di annualità, che parte da un minimo di 50 euro.

Fate attenzione: se mancate un pagamento, l’utilizzo esclusivo del brevetto decade, e diviene di pubblico dominio. A differenza del marchio, la registrazione del brevetto non può essere prorogata: scaduti i termini, diventerà comunque di pubblico dominio.

 

Quali diritti concede

Una volta depositato il brevetto, avete ottenuto il diritto a produrre e  mettere in commercio la vostra invenzione in esclusiva. Se avete brevettato un procedimento, siete gli unici ad avere diritto di applicarlo, e potete vietare a terzi di fare altrettanto.