Manutenzione caldaia: emissione del bollino blu

Le caldaie per uso domestico, ovvero destinate alla produzione di acqua calda e al riscaldamento di un’abitazione singola o di un palazzo, devono essere sottoposte ad interventi di manutenzione e revisione regolare, da parte di tecnici autorizzati.

 

Rivolgersi ad un centro specializzato di www.assistenzacaldaie-immergas.com è la soluzione ideale, che consente di affidare il lavoro ad un tecnico esperto, a garanzia della massima accuratezza e precisione nell’effettuare ogni tipo di controllo.

 

Oggi in commercio si trovano caldaie di diverso tipo, dalle classiche a gas ai  modelli più innovativi, alimentati a biomassa, a legna, a pellet, fino alle nuove caldaie a condensazione, che offrono il vantaggio di consumi minimi a fronte di un’elevata efficienza energetica. Installare una nuova caldaia, o sostituire un impianto ormai obsoleto, è quindi un investimento considerevole, per tale ragione è importante chiedere una consulenza ad un centro specializzato.

 

Un importante controllo della caldaia è quello relativo ai fumi di combustione, che consiste nel verificare il corretto funzionamento del bruciatore e regolarlo con precisione, sia per quanto riguarda il tiraggio che per la temperatura dei fumi e la presenza di sostanza inquinanti. Le caldaie, così come i termocamini e le stufe a legna o a pellet, devono infatti rientrare in alcuni parametri prestabiliti

 

Emissione del bollino blu

 

Il bollino blu della caldaia conferma la conformità di tutti gli elementi che permettono al dispositivo di funzionare, oltre alla corretta emissione dei fumi. Indicativamente, questa operazione si svolge ogni due o quattro anni, esiste poi una periodicità variabile in base al modello e al produttore.

 

Per evitare errori e dimenticanze, si consiglia di rivolgersi sempre ad un servizio professionale di assistenza tecnica caldaie, in maniera tale da avere la sicurezza sia della corretta periodicità, sia del controllo accurato.

 

È bene contattare un tecnico anche nel momento in cui si dovessero notare anomalie di qualsiasi tipo nel funzionamento di una caldaia, quali possono essere difficoltà di accensione della fiamma, presenza di fiamme anomale o dal colore inconsueto, ritorno dei fumi e altri problemi che possono compromettere non solo il funzionamento dell’impianto di riscaldamento, ma anche la sicurezza di chi ne fa uso.