Musica in gravidanza

Il periodo della gravidanza rappresenta per la donna, ma anche per il suo compagno, un momento davvero speciale ricco di emozioni intense, da vivere in serenità, per trasmettere al piccolo sensazioni positive, per mezzo di parole, piccoli dialoghi o anche dolci ninna nanne.

E’ proprio in questo periodo che la musica assume un ruolo fondamentale nella vita della futura mamma e del suo bambino, aiuta a rafforzare il naturale legame tra la mamma ed il suo piccolo, creando un rapporto davvero speciale, oltre a concorrere a stimolare lo sviluppo strutturale e funzionale del sistema nervoso del feto.

Secondo recenti studi già a partire dalla 16° settimana, il piccolo è in grado di rispondere agli stimoli sonori, muovendo la bocca, come a seguire meglio la melodia.

Ascoltare musica durante tutto il periodo di gestazione, offre notevoli vantaggi non solo al feto, ma anche alla salute della mamma, è un ottimo strumento per ridurre i livelli di stress, allevia la tensione, migliora la respirazione e garantisce un elevato grado di rilassamento a livello fisico e mentale.

Favorisce il rilascio di endorfine, ovvero gli ormoni del buon umore, che aiutano a tenere a bada l’ansia e dare una sensazione di benessere.

I ritmi lenti vanno bene, ma solo se si ascolta una musica che si predilige, l’importante è che sia gratificante e che non provochi solo noia.

Solitamente si consigliano le melodie della musica classica o i suoni new age o qualsiasi suono che sia in grado di contribuire a creare un’atmosfera serena e tranquilla, evitando magari musiche assordanti o che possano infastidire.

Molti consigliano le sonate di Mozart, che con la loro dolcezza ed allegria favoriscono la serenità nella mamma ed uno stimolo sonoro al feto.