Fotocamera subacquea compatta: tutto il piacere di scattare sott’acqua

I modelli di macchine fotografiche disponibili in commercio sono davvero numerosi, tant’è che permettono di accontentare ogni tipo di esigenza. Tuttavia, coloro che praticano sport acquatici, come snorkeling ed immersioni, ma anche coloro che trascorrono molto tempo al mare o al lago, dovrebbero orientarsi verso una macchina fotografica subacquea.

Questi apparecchi, che vengono detti anche “tough” o “rugged”, sono in grado di resistere, non solo all’acqua, ma anche alla sabbia, alla polvere ed al gelo. Pertanto sono estremamente versatili. Le fotocamere subacquee possono essere compatte o action cam. Le prime sono modelli più economici, che permettono solo di scattare fotografie.

Tuttavia, non bisogna pensare che siano poco efficienti, come dimostra la Fujifilm xp120, che è in grado di garantire scatti mozzafiato, perfetti per chi vuole avere degli incredibili ricordi da preservare nel cuore. Le action cam, invece, sono apparecchi più costosi, in quanto consentono di riprodurre anche i video. Tuttavia, per chi è alle prime armi o per chi vuole solamente godere delle meraviglie che si possono trovare sott’acqua, le macchine subacquee compatte sono l’ideale.

Come scegliere una fotocamera subacquea compatta: gli aspetti di base

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, scegliere una macchina fotografica subacquea compatta non è semplice, in quanto è necessario tenere conto di alcuni aspetti fondamentali, che influiscono notevolmente anche sul prezzo d’acquisto.

Sicuramente è meglio orientarsi verso dispositivi in grado di garantire un’eccellente protezione, non solo all’acqua, ma anche al gelo, alla polvere ed alla sabbia. Del resto, si tratta di elementi avversi che spesso si trovano in contemporaneamente. Tuttavia, importante è anche la protezione antiurto, che permette di proteggere il dispositivo in caso di cadute accidentali. Il fattore da valutare con maggiore attenzione, però, è la profondità massima.

Chi usa questo tipo di fotocamere al mare, è bene che propenda per modelli in grado di scendere fino a 3 metri di profondità. Non bisogna dimenticare di considerare anche la qualità delle foto scattate, che dipende dal sensore e dalla sensibilità della macchina.

Altri fattori importanti da considerare in fase di scelta

Per individuare la macchina fotografica subacquea perfetta per le proprie necessità è fondamentale anche valutare l’autonomia della batteria. Del resto, quando si è al mare o si sta facendo un’immersione, non c’è niente di peggio che non poter utilizzare la propria fotocamera, poiché scarica.

In questo modo, infatti, si rischia di perdere l’attimo per realizzare scatti indimenticabili. Altro aspetto da considerare sono i comandi manuali, che devono essere estremamente efficienti, in modo da risultare facili da utilizzare anche sott’acqua. Ultimo fattore determinante da tenere in considerazione quando si vuole procedere all’acquisto di una fotocamera subacquea è la connettività.

La maggior parte degli apparecchi di fascia media o alta è dotata di GPS, ma anche di Bluetooth, nonché di Wi-Fi incorporato. Si tratta di aspetti importanti, poiché consentono di trasferire le foto effettuate con estrema facilità al proprio smartphone, in modo da poterle condividere sui social network, come Instagram, Facebook e così via. Di fatto, non ci sono limitazioni, ma solo grandi possibilità.