Come risparmiare sulla bolletta del gas: le buone prassi da mettere subito in atto

Per poter avere un risparmio sulla vostra bolletta del gas, dovresti imparare anche a controllare il consumo di acqua calda. Si tratta però di uno dei parametri più difficili da tenere sotto controllo perché non è facile rendersi conto del quantitativo d’acqua calda che state consumando.

Tutte le volte che fate la doccia, il bagno, lavate i piatti, etc. utilizzate molta acqua calda consumando grandi quantità di gas combustibile e quindi vi ritrovate con la bolletta dall’importo piuttosto alto da saldare alla fine del periodo.

Per fortuna, ci sono delle attenzioni delle accortezze che la manutenzione a l’ assistenza caldaie Beretta Milano consiglia subito di adottare per ridurre gli sprechi e avere una bolletta più sostenibile economicamente. Nella seguente guida trovate tutte le buone prassi da mettere subito in atto.

Chiudere il rubinetto quando non serve

Oltre a installare in casa vostra della rubinetteria di ultima generazione pensata per ridurre i consumi idrici, ricordati di chiudere il rubinetto quando non serve. Tutte le volte che aprite l’acqua calda per lavare le mani altro, ricordati di chiuderlo non appena non serve più.

Potete anche installare riduttori di flusso, ma serve a poco se non iniziate a spegnere il rubinetto ed evitare di far scorrere litri e litri di acqua calda quando non è strettamente necessario.

Preferire la doccia

Se a casa avete la possibilità di scegliere, ridurre i consumi di acqua calda e non pagare più bollette altissime, preferite la doccia rispetto alla vasca da bagno per lavarvi. Ovviamente può essere più piacevole fare un bagno caldo, ma significa utilizzare diversi metri cubi di acqua calda, aumentando I consumi della vostra caldaia.

Ridurre la temperatura dell’acqua

Infine, la manutenzione e assistenza caldaie Beretta Milano consiglia di ridurre la temperatura dell’acqua, soprattutto durante la stagione estiva. Non è infatti necessario avere l’acqua del rubinetto bollente quando fuori da caldo.

Sarebbe meglio passare da una temperatura di 60° centigradi a massimo 40° centigradi per vedere immediatamente la bolletta abbassarsi.