Bichectomia: tuto quello da spere sull’intervento per rimodellare il viso

L’intervento di bichectomia Milano ha lo scopo di ridurre il volume delle bolle di Bichat, dei depositi adiposi posti sotto alle guance, particolarmente evidenti nei visi tondi e paffuti. Grazie a questo intervento di chirurgia estetica si rimuove parte o tutta la bolla di Bichat ridefinendo così il viso che diventerà più magro e triangolare con gli zigomi in evidenza.

I dettagli dell’intervento

La durata dell’intervento è di circa 30 – 45 minuti. Si esegue in day hospital oppure in ambulatorio con anestesia locale. Solo se il chirurgo lo ritiene necessario, si eseguirà l’anestesia generale, che può servire nei casi in cui vengono eseguiti altri inveenti di medicina estetica.

Coem si esegue l’intervento

Per eseguire questo tipo di intervento, si pratica un’incisione all’interno della bocca. Questo metodo è scelto perché non vengano lasciate delle cicatrici visibili, fattore indisponibile quando si tratta del viso. La rimozione del grasso avviene attraverso questo piccolo taglio chirurgico che viene chiuso con un paio di punti al massimo. Data la presenza di due ferite all’interno del cavo orale, possono esserci alcuni fastidi e dolori nel periodo post operatorio durante il pasto. In poco tempo però, si ritorna a mangiare come di consueto.

Il posto operatorio

Dopo l’intervento di bichectomia Milano il viso risulta ringiovanito perché le guance vengono assottigliate e gli zigomi messi in evidenza. I contorni del viso si modificano un po’, permettendo di avere una forma più triangolare dell’ovale. I risultai migliori si ottengono nei pazienti che hanno delle bolle di Bichat molto grandi rendono il viso particolarmente rotondo. I risultati definitivi si possono vedere dopo alcune settimane, quando il gonfiore verrà del tutto riassorbito.

I rischi

Come per tutti gli altri interventi chirurgici, la bichectomia Milano non è esente da rischi. Nonostante si tratti di chirurgia estetica, sempre chirurgia è con ferite aperte e anestesie. Data la particolare esposizione delle bolle di Bichat, ci sono rischi come la paralisi del nervo facicchiale. Il condotto di Stenon può essere sezionato e ci sono rischi anche di asimmetria del viso.